dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
Saperi Le nostre "teche" Raccolta tesi Il familiare caregiver nella non autosufficienza
sideBar

Raccolta tesi

tesi_p1E la tua tesi che fine ha fatto?
Non lasciare che venga dimenticata o si riempia di polvere in qualche scaffale della libreria o ad ammuffire dentro ad uno scatolone in cantina: inseriscila in questa raccolta in modo che possa essere consultata ed apprezzata e utile ancora.
Qui l'elenco completo delle tesi disponibili.
Un po' alla volta stiamo rimettendo online tesi che erano già inserite nel vecchio sito di ASit.

Martedì, 27 Novembre 2012 13:33

Il familiare caregiver nella non autosufficienza

Vota questo articolo
(7 Voti)
titolo/tema: Il caregiver familiare e la realtà della non autosufficienza: valorizzazione e sostegno
tipologia
autori: Erica MAGGIOTTO tesi
relatore: Elisabetta NEVE
data/anno: 2011/12
città/luogo Università degli Studi di Padova - Facoltà di Scienze della Formazione – Corso di Laurea in Servizio Sociale pagine/durata:
pp.63
altro/note:

 

Dall'introduzione:

Questo lavoro intende offrire una panoramica sulla figura del caregiver familiare, sui bisogni delle persone che curano e un quadro delle principali soluzioni già in atto per far fronte ai bisogni emergenti dei carer. Lo scopo è quello di giungere, attraverso uno studio di carattere teorico ed esperienziale, alla dimostrazione dell'importanza e del valore del "ruolo" del familiare che svolge il lavoro di cura.

In particolare ci si soffermerà sulle problematiche di quei caregiver che si occupano di anziani non autosufficienti, esplicitando in alcuni punti l'attenzione verso la presenza di forme di demenza nell'anziano, allo scopo di illustrare, seppur sommariamente, le caratteristiche e le conseguenze di una delle condizioni senza dubbio più delicate e difficoltose in cui può ritrovarsi il caregiver.

Oggi l'interesse nei confronti dei caregiver è sensibilmente aumentato, ma l'idea di un'adeguata valorizzazione e di un valido sostegno è ancora di difficile e lenta applicazione.

Il welfare del nostro Paese si affida molto alla famiglia come risorsa chiave nell'affrontare il caregiving degli anziani e ad essa affida quasi completamente la gestione di situazioni anche molto difficili, astenendosi spesso da un intervento mirato e concreto. Infatti, a rendere ancor più doveroso il sostegno alla figura del caregiver non istituzionale è proprio la persistente mancanza di risorse adeguate, di servizi e di interventi sociali ad hoc. La motivazione che spinge a concentrare l'attenzione sui familiari che si prendono cura degli anziani non autosufficienti nasce da un'esperienza di tirocinio maturata presso un ente comunale, attraverso la quale chi scrive ha avuto l'opportunità di osservare attentamente uno spaccato di dinamiche intra-familiari e di riscontrare un caso esemplificativo della già citata carenza di interventi rivolti all'assistenza del caregiver familiare. Quest'ultima osservazione, l'indagine effettuata presso l'ente comunale di Volpago del Montello, relativamente alla presenza ed alla condizione dei carer di persone anziane e l'approfondimento sulla realtà dell'Associazione Alzheimer di Riese Pio X, costituiscono il fondamento di un elaborato che si propone di sviluppare delle riflessioni intorno a delle possibili forme di sostegno alle persone che curano. La stessa idea di formulare quest'ultima ipotesi vuole innanzi tutto attribuire concretezza e valore all'importante ruolo della famiglia nella cura agli anziani non autosufficienti.

Per realizzare il presente lavoro sono stati utilizzati materiali bibliografici e opinioni di alcuni professionisti; per la parte di ricerca empirica sono stati invece consultati i dati dell'ufficio servizi sociali dell'ente comunale di riferimento, successivamente analizzati ed elaborati. Sono inoltre state effettuate delle interviste all'assistente sociale incaricata dall'ente pubblico e alla responsabile, nonché fondatrice, dell'associazione Alzheimer di Riese Pio X.

Quanto alla struttura di questo lavoro nella prima parte si analizza la figura del caregiver dal punto di vista sociale, culturale e giuridico, approfondendo l'impatto del lavoro di cura sulle condizioni psico-fisiche dello stesso caregiver e sull'emergere di bisogni e necessità legati all'esperienza del caregiving di anziani non autosufficienti. In seguito, partendo dall'importanza di un riconoscimento sociale del caregiver familiare, nonché di un sostegno mirato ad esso e di un'adeguata tutela dei suoi diritti, vengono esposte alcune forme di sostegno già esistenti in varie realtà locali che si rivolgono alle persone che si "prendono cura".

Alla luce di quanto emerge dall'analisi teorico-empirica svolta e delle carenze riscontrate nel sostegno al caregiver, nel terzo ed ultimo capitolo si intende analizzare i dati raccolti presso l'ente comunale di cui sopra ed esporre un focus su una realtà territoriale che si occupa dei caregiver di anziani affetti da demenza. Il fine di quest'ultima parte è quello di proporre alcune riflessioni in merito alla forma di gestione del sostegno al caregiver, tenendo quanto più possibile in considerazione i bisogni che scaturiscono dal "ruolo" che esso ricopre nel contesto familiare.

  

Il familiare caregiver nella non autosufficienza

Erica MAGGIOTTO (2011/12) Il caregiver familiare e la realtà della non autosufficienza: valorizzazione e sostegno Università degli Studi di Padova - Facoltà di Scienze della Formazione – Corso di Laurea in Servizio Sociale, relatore Elisabetta NEVE, pp.63

Licenza cc 2.5 per tesi Autore  Data 2012-11-27 Lingua  Italian Dimensioni 450.16 KB Download 1368

Letto 5441 volte Ultima modifica il Venerdì, 04 Gennaio 2013 17:15

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Attenzione:

creative_commons_2_5Ai materiali presenti in ASit – salvo differente licenza – si applica la licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License che viene implicitamente accettata con il download dei materiali dal nostro sito.
In particolare si raccomanda di citare sempre e correttamente le fonti nel caso in cui si riutilizzino i materiali, nonché di rispettarne le licenze d'uso.
E' inoltre gradita una comunicazione ai gestori del sito.
Per maggiori informazioni contatta direttamente l'associazione culturale ASit Servizio Sociale su Internet alla mail serviziosociale@serviziosociale.com o visita questo link: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/